Alicudi: le cose da vedere e non perdere durante la vacanza

Alicudi è una delle sette isole abitate dell’arcipelago delle Eolie, è la più antica e ha una popolazione meno numerosa: la sua pace è interrotta solo dall’arrivo dei traghetti turistici, ma rimane un luogo favoloso e totalmente immerso nella natura incontaminata. L’isola è in grado di offrire un’atmosfera assolutamente unica con meno di 100 abitanti, il suo fascino e isolamento spensierato attira una particolare categoria di viaggiatori: avventurieri, artisti, scrittori e solitari alla ricerca di un po’ di pace per riflettere, lavorare, ispirarsi o semplicemente rilassarsi. Questo paradiso incontaminato offre spiagge isolate, incredibili panorami e numerose attività come escursioni, tour in barca e persino andare a pescare con i pescatori locali: la sua struttura geologia è piena di sorprese.

La struttura geologica di Alicudi

Alicudi è una grande isola vulcanica che sporge dal mare, il cratere ormai estinto è ora coperto di vegetazione. I sentieri si arrampicano ripidamente dalla baia e passano per le terre coltivate. L’isola si chiamava Ericusa, dal nome dell’erica (Erica) che cresce sopra le pendici. Le abitazioni di Alicudi, alcune eleganti e ben tenute, alcune abbandonate, sono sparse sul lato orientale dell’isola, le pendici occidentali sono ripide e inaccessibili.

La storia

Storicamente, Alicudi deve essere stato un posto selvaggio in cui vivere, con gli isolani che si guadagnavano da vivere pescando e coltivando le aspre colline. Molti emigrarono e alcune delle loro case furono abbandonate. Ma, come le altre isole, il prestigio di Alicudi è cresciuto negli ultimi decenni ed è diventata una zona turistica con varie strutture presenti sul territorio. Il primitivo isolamento della vita dell’isola, senza traffico, senza inquinamento acustico e poche comodità, è diventato un punto di forza per coloro che cercano di sfuggire dal mondo moderno. C’è qualcosa di magico ad Alicudi, ma non è una magia fatata, piuttosto un incantesimo naturale.

Cose da fare nell’isola di Alicudi

I visitatori arrivano ad Alicudi Porto tramite alcuni porti quali Milazzo, Palermo o Filicudi. Il porto è un molo con una fila di piccole imbarcazioni approdate sulla spiaggia sassosa e alcune anatre curiose che sbirciano. Questo è il fulcro della civiltà di Alicudi dove i servizi sono incentrati.

Esplorare l’isola

Devi essere molto energico per esplorare Alicudi. Le semplici abitazioni dipinte dell’isola sono distribuite lungo una rete di mulattiere a pietra che si arrampicano ripidamente sui lati del vecchio vulcano. Il paesaggio pittoresco è la ricompensa per lo sforzo, e offre piccoli campi antichi, asini che agitano la coda, fiori che crescono sui muri, vedute verso Filicudi e gatti che gironzolano alla ricerca di fresco e ombra. Dopo una ripida salita sul livello del mare, raggiungerai la chiesa dipinta di giallo pallido di San Bartolo.

È possibile continuare a salire fino all’ex cratere della vetta di Alicudi, il Monte Filo dell’Arpa, situato a 675 m sul livello del mare. Questa è una camminata faticosa che ti impegnerà per diverse ore e devi armarti di acqua e protezione solare. Lungo la strada, oltre ai panorami più incantevoli, è possibile apprezzare la fauna selvatica dell’isola, che comprende falchi, fiori come ciclamini, orchidee, narcisi e pecore.

Le spiagge

Ci sono tratti pietrosi di spiaggia lungo la riva del mare a sud del porto. Oltre a prendere il sole, i turisti attivi possono godersi il nuoto e le immersioni al largo della costa rocciosa. La suggestiva spiaggia nera è un luogo dove rilassarti, fare un bagno e ammirare i ciottoli di color grigio – nero. Le acque sono pulite e chiare con numerose specie di pesci molto interessanti per gli amanti della natura acquatica. Potresti noleggiare una barca e fare un mini tour lungo la costa. I pescatori locali escono ogni giorno e il pesce venduto e cucinato sull’isola è freschissimo. Se non hai i requisiti potresti non essere in grado di noleggiare una barca da solo, ma magari potresti andare a pescare con i pescatori locali.

alicudi cosa fare vedere

Se non vuoi affrontare salite ripide, puoi andare a vedere lo splendido arco naturale della rupe del Perciato, situata a sud del porto dove è possibile ammirare tutta la forza della natura che ha scavato attraverso il mare questo paradiso geologico.
Per raggiungere Alicudi ti suggeriamo di pianificare in anticipo l’acquisto dei biglietti per i traghetti in quanto si esauriscono facilmente.

Categorie: Isole Eolie