7 giorni in Sicilia orientale: gli itinerari da visitare

La vostra prossima meta delle vacanze è la Sicilia? Se volete visitare l’isola, ma non avete ancora un programma di viaggio dettagliato sui luoghi da vedere, date pure uno sguardo al nostro itinerario! Quel che vi proponiamo è una vera e propria full immersion alla scoperta dei luoghi più suggestivi e caratteristici di questa terra. Per ammirare tutte le bellezze siciliane non basterebbe un mese, ma una sola settimana sarà comunque sufficiente per conoscere da vicino i siti più intriganti della Sicilia orientale. Il nostro itinerario si svolge in 7 giorni, quello che vi occorre per partire è un auto e una buona dose di entusiasmo!

Primo giorno: arrivo e visita a Taormina

Per esplorare la Sicilia e muoversi in completa autonomia è importante spostarsi in auto, potete noleggiare una vettura, oppure imbarcare sul traghetto la vostra macchina. Dal porto di Salerno partono quotidianamente le navi per Catania e Messina, da queste splendide città inizia e si conclude il nostro viaggio. Arrivati al porto la prima tappa del viaggio ci conduce a Taormina, la cittadina più esclusiva di tutta la Sicilia, che dista meno di un’ora d’auto da Messina. Taormina è interamente pedonale, per questo vi consigliamo di prenotare una struttura alberghiera che disponga di un parcheggio auto nel quale lasciare tranquillamente il vostro mezzo, fino al giorno della partenza. Il centro città di Taormina è piccolo e delizioso, passeggiando su corso Umberto potete visitare la splendida Cattedrale di San Nicola e proseguire camminando per l’elegante via Circonvallazione. Questa strada è la più frequentata di Taormina, in essa si collocano boutique di alta moda e botteghe di artigianato locale, ottimi pretesti per acquistare souvenir. Le diverse piazzette che si incontrano lungo la via principale di Taormina sono delle vere e proprie terrazze nelle quali si può ammirare un panorama indimenticabile sulla costa. Il pomeriggio in città è dedicato alla visita del teatro Greco e dell’incantevole Villa Comunale. In serata vi proponiamo una cena a base di pescato fresco in uno dei diversi ristorantini sul mare situati in prossimità di Isola Bella.

cosa visitare sicilia sette giorni taormina

Secondo giorno visita Catania

Al mattino vi consigliamo di puntare la sveglia presto e partire per Catania subito dopo colazione. Stando al nostro programma in città resteremo due giorni, il primo sarà dedicato alla visita del centro storico catanese, mentre il giorno seguente si farà un’interessante escursione sul vulcano. Il centro storico catanese si sviluppa attorno alla piazza che ospita la maestosa e splendente Cattedrale di Sant’Agata, nella quale sono custodite le spoglia della patrona della città e dove riposa il compositore catanese Vincenzo Bellini. A pochi passi si situa un’altra interessante attrazione, la Fontana dell’Elefante, simbolo di Catania, nella stessa piazza si può scrutare il grazioso Palazzo degli Elefanti, oggi sede del Municipio. Tra queste vie si aprono due strade principali della città, via Crociferi e via Etnea che rappresentano la zona esclusiva dello shopping locale, puntellato di boutique e botteghe artigianali che sorgono nei piani bassi di lussuosi palazzi, costruiti in perfetto stile barocco.

cosa visitare sicilia sette giorni catania etna

Cosa fare in Sicilia, a Catania? Naturalmente andare in un folcloristico mercato cittadino! Tra i più caratteristici e colorati vi suggeriamo la Pescheria, dietro il Duomo, oppure Fera’o Luni, qui tra luci, urla e caos potrete sentire tutto il calore e l’accoglienza dei siciliani. Se durante la passeggiata avvertite un certo languorino, non lasciatevi scappare l’occasione di gustare le specialità culinarie della Sicilia, come gli arancini, le brioche con la granita, i cannoli e moltissimo altro ancora.

Il terzo giorno: escursione sull’Etna

indossate scarpe comode e godetevi un’esperienza unica alle pendici di uno dei vulcani più esplosivi del mondo. Vi consigliamo una visita guidata nella Valle del Bove all’esplorazione delle innumerevoli grotte naturali che un tempo servivano da rifugio agli abitanti. Per raggiungere l’Etna potete prendere la ferrovia Circumetnea direttamente da Catania. Se decidete di visitare la Sicilia in inverno non perdetevi una gita al vulcano, durante i mesi freddi l’Etna si ricopre di neve trasformandosi in una imperdibile meta sciistica.

cosa visitare Sicilia sette giorni

Quarto giorno: le città incantevole di Siracusa

A solo un’ora di macchina da Catania si trova Siracusa, una città nota per le numerose bellezze architettoniche realizzate da greci, romani e numerosi edifici costruiti in stile barocco e rococò. Due giorni sono sufficienti per conoscere queste località che si situano in un’area non molto ampia. A Siracusa, oltre al Duomo e ai palazzi signorili, merita una visita l’isola di Ortigia. Si tratta di un piccolo isolotto collegato al centro storico tramite due ponticelli, esso è arricchito da molteplici viuzze pittoresche che si affacciano sul porticciolo. Ad Ortigia potete ammirare il Castello Maniace e la Fontana Aretusa. Poco distante dal centro di Siracusa si trova il famosissimo Parco Archeologico Neapolis nel quale sono presenti l’Anfiteatro Romano, il Teatro Greco dedicato a Zeus e le Latomie, cave in pietra usate per nascondere i prigionieri. Tra le grotte non dimenticate di visitare l’Orecchio di Dionisio, caratterizzato da un’acustica straordinaria, che veniva sfruttata dall’imperatore per ascoltare i segreti dei suoi nemici.

cosa visitare sicilia sette giorni siracusa

La quinta giornata: Noto e Modica

La città di Noto famosa per la sua meravigliosa Cattedrale e i palazzi barocchi che la circondano e Modica che sfoggia un delizioso centro storico Medievale. Da Modica si risale in macchina, destinazione provincia di Messina, perché il nostro tour in Sicilia non è fatto solo di chiese e monumenti!

cosa visitare sicilia sette giorni noto

il centro storico di Noto

Sesto giorno: un tuffo nel mare siciliano

In questo ricco itinerario immersi nello splendore della Sicilia orientale, non potevamo non portarvi al mare! Il tratto di costa più incantevole di tutta l’isola è quello della provincia di Messina. Qui piccole e riservate spiaggette di ciottoli sono affiancate a litorali rocciosi e avvincenti, che sprofondano in un meraviglioso mare cristallino che si tinge di tutte le sfumature del blu. I paesini marittimi di Messina sono tutti accoglienti e bene organizzati, potete tranquillamente scegliere se trascorrere gli ultimi due giorni nelle località movimentate di Gioiosa Mare o Capo d’Orlando o in quelle più rilassanti di Tusa e Santo Stefano di Camastra. Attrezzatevi di costumi e creme solari, il sole in Sicilia picchia forte! Godetevi in allegria e spensieratezza questi due giorni al mare, la vacanza è ormai agli sgoccioli!

cosa visitare sicilia sette giorni noto

Ultimo giorno: rientro in traghetto

Per non scacciar via la sensazione di benessere e relax che avete assaporato durante il soggiorno, vi consigliamo caldamente di optare per un viaggio di ritorno tranquillo e senza stress. Imbarcate dunque la vostra auto al vicino porto di Messina e raggiungete Salerno godendovi il viaggio, stando comodamente seduti a bordo della nave traghetto.

Categorie: Sicilia