Come muoversi nell’isola di Capri con i mezzi pubblici o a piedi

Una volta sbarcati a Capri è possibile muoversi sfruttando l’ottima organizzazione dei mezzi pubblici, e naturalmente affidandosi alle gite in barca per visitare tutta la costa, dalla Grotta Azzurra ai famosi Faraglioni. Su tutta l’isola esiste una sola strada carrozzabile, ed è consentito ai non residenti di sbarcare in auto o moto solo da novembre a Pasqua, per non ingorgare l’isola soprattutto in alta stagione, quando viene visitata da migliaia di turisti.

Funicolare, autobus e percorsi a piedi

La funicolare e gli autobus sono i mezzi di trasporto più usati, anche se la maggior parte delle persone che visita l’isola tende a girare a piedi approfittando della maggiore possibilità di scoprire angoli dove la natura selvaggia conserva un indescrivibile fascino. Una lunga e salutare passeggiata consente infatti di girare l’isola quasi senza rendersene conto, e a volte in modo più veloce considerando anche che la maggior parte delle strade consento l’accesso ai soli pedoni, che hanno quindi modo di sfruttare comode scorciatoie precluse ai mezzi.

come muoversi capri

Il mini bus è progettato per passare tra le strette strade di Capri

Raggiungere Capri, arrivare in piazzetta

Per raggiungere il centro di Capri e ritrovarsi in Piazza Umberto I, la piazzetta più famosa, è possibile prendere la funicolare al porto di Marina Grande oppure il bus che parte da Anacapri o da Marina Piccola
La funicolare transiterà in un percorso molto suggestivo attraverso i limoni Capresi fino alla piazzetta, suscitando lo stupore e l’interesse dei nuovi visitatori fin dall’inizio.
La funicolare parte ogni 15 minuti, mettendoci lo stesso tempo per arrivare a destinazione. Il costo del biglietto, acquistabile nella biglietteria di Marina grande alla fine del molo, è di 2,00 euro a persona incluso di bagaglio a mano; in caso di bagaglio più voluminoso è necessario acquistare un biglietto aggiuntivo che sostanzialmente consiste in un sovrapprezzo di 2,00 euro.
Per questioni di manutenzione la funicolare chiude da gennaio a marzo, e viene sostituita da un servizio di autobus.

Un altro mezzo per raggiungere il centro di Capri da Anacapri, Marina Piccola e Marina Grande e viceversa è il minibus; ognuno di questi mezzi dispone di 10 posti a sedere, ed è di dimensioni ridotte per poter passare facilmente tra le stradine strette dell’isola. I bus partono ogni 15/20 minuti, tranne per la tratta eliporto – Capri che ha una sola partenza al giorno alle 9:35; stessa cosa per la tratta inversa, Capri – eliporto, con partenza alle 9:10. Il costo dei biglietti varia da 1,80 a 2,00 euro a persona a seconda della compagnia dei bus.

Arrivare alla Grotta azzurra

La grotta azzurra è l’attrazione più famosa di Capri, per la sua suggestiva bellezza e il colore azzurro inteso che si staglia sull’acqua e sulla roccia, viene visitata da viaggiatori di tutto il mondo con entusiasmo e stupore. La grotta è larga 25 metri, lunga 60 e alta soltanto un metro, tanto da costringere i passeggeri di una piccola barca a remi a distendersi per entrarvi dentro senza sbattere la testa.
Essendo un bene culturale, il costo dell’ingresso è di 14,00 euro, 10 euro per il servizio di barca e 4,00 euro per per l’entrata. Info sui biglietti per la grotta più giro dell’isola. Per i bambini fino a 6 anni, i cittadini dell’Unione Europea sotto i 18 anni e ogni domenica del mese l’ingresso è gratuito pagando invece soltanto 10 euro di servizio barca.
Per raggiungere la grotta azzurra, basta prendere un autobus che fa capolinea ad Anacapri oppure dal porto di Marina con un tour del giro dell’isola che comprenda anche la tappa alla grotta azzurra.
Se si è già presenti a Capri con la propria barca, è possibile ormeggiare il mezzo al largo e fare cenno ad uno dei tanti barcaioli vicino alla grotta che condurrà alla visita della stessa.

come muoversi capri grotta azzurra

Mezzi pubblici, privati e come ammirare Monte Tiberio, Faraglioni e Penisola Sorrentina

Oltre alla funicolare e agli autobus, un’altra alternativa per visitare Capri è il taxi, presenti al porto o nelle zone principali. Non parliamo però dei classici taxi che si trovano in città, ma delle auto decappottabili a 7 posti che consentono ai passeggeri di immergersi nell’atmosfera romantica dell’isola. Le tariffe sono regolate dal tassametro tranne per alcuni percorsi stabili per i quali vigono tariffe fisse. Se invece si vuole optare per un piccolo e velocissimo tour dell’isola, mettendosi d’accordo prima, i tassisti si trasformano in ciceroni che illustrano le bellezze del posto in una toccata e fuga.
Inoltre al porto di Marina Grande, ad Anacapri e a Capri si possono noleggiare degli scooter per qualche ora, per l’intero giorno o per più giorni, con tariffe variabili a seconda della durata del noleggio e del modello scelto.
Un’altra soluzione per visitare l’sola ed ammirare dall’alto i punti più affascinanti è la seggiovia. La durata del tragitto è di circa 12 minuti, e partendo da Anacapri fino a quasi 600 metri di altitudine, consentendo agli astanti di raggiungere la vetta del Monte Solaro, dalla quale è possibile contemplare i Faraglioni, il centro di Capri, il Monte Tiberio e la Penisola Sorrentina.
Il prezzo è di 11,00 euro a persona per andata e ritorno, i bambini fino a 7 anni non pagano e la sola andata è di 8,00 euro; quest’ultima opzione è la migliore se si vuole poi scendere a piedi per ammirare altri punti strategici.
Per chi ama rimanere autonomo per gli spostamenti in mare, è possibile noleggiare barche, gommoni, gozzi, canoe e motoscafi; il prezzo può variare in base alla stagione, al tipo di mezzo noleggiato e alle ore desiderate.

Capri è un’isola molto organizzata dal punto di vista dei trasporti, così che i visitatori possano godere a pieno di tutte le meravigliose attrattive che l’isola offre, sulla terra e nel suo bellissimo mare.