Le spiagge di Procida da non perdere

Sei in vacanza o gita a Procida e vuoi scoprire le migliori spiagge dove poter fare il bagno? Ti illustreremo 8 spiagge da non perdere.

L’isola è in assoluto l’isola più piccola dell’arcipelago flegreo, ma a dispetto delle sue dimensioni offre numerose spiagge interessanti, alcune delle quali in grado di svelare paesaggi davvero incantevoli. Procida non è affollata come le vicine Capri e Ischia e i prezzi sono decisamente più abbordabili, se paragonati a quelli delle isole dirimpettaie. Quest’isola è tranquilla e godibile durante ogni stagione dell’anno e le sue spiagge scure, le casette colorate e l’architettura tipica, la rendono una delle zone più pittoresche di tutta la costa campana. Le spiagge sono abbastanza raccolte, spesso protette da scogliere e falesie, ma vale assolutamente la pena visitarle ed immergersi nelle loro acque azzurre. Vediamo quali sono quelle da non perdere.

spiagge procida

    Chiaiolella

    È una delle spiagge di Procida più famose, circondata da un gran numero di attività commerciali e alberghi. I turisti la adorano e lei ricambia regalando una vista mozzafiato sulla vicina linea di costa. È caratterizzata da fondali bassi, perfetti per le famiglie con bambini e per i nuotatori alle prime armi. La macchia mediterranea che ammanta le alture vicine rende il tutto ancora più suggestivo. Da qui è possibile godere di un fantastico panorama sull’isolotto adiacente di Vivara, da qualche anno riserva naturale protetta, e sull’isola di Ischia, più lontana ma perfettamente visibile.

    Marina Grande

    È una delle spiagge più estese dell’isola, situata in prossimità del porto e della maggior parte delle attività commerciali. Nei suoi paraggi sorgono tantissimi ristoranti, negozi e botteghe artigiane, comprese quelle che fabbricano i tipici oggetti in ceramica dipinta a mano. Per chi vuol visitare Procida e conoscere le sue tradizioni una sosta in questo luogo è imprescindibile.

    Chiaia

    Chiaia è una delle spiagge più amate dell’isola. È anche una delle più centrali, sebbene risulti abbastanza isolata. Trascorrere qualche ora in questo autentico pezzo di paradiso è un’esperienza memorabile, grazie alla sua straordinaria bellezza e all’itinerario che bisogna percorrere per raggiungerla.

    Come arrivare alla spiaggia Chiaia

    Per arrivare fin qui a piedi, infatti, è necessario percorrere i 186 gradini di un vicolo che prende origine da piazza Olmo, oppure scendere da Piazza San Giacomo, imboccando Via dei Bagni. Sul fianco destro della spiaggia di Chiaia sorge un costone di roccia sulla cui sommità sono presenti alcuni edifici bassi caratterizzati dalla tipica architettura isolana. Sul lato opposto, invece, è presente il porticciolo della Corricella, alle spalle del quale si addossano alcune coloratissime casette incastonate tra il mare e l’altura di Terra Murata, il nucleo abitato più antico dell’isola.

    Marina Corricella

    Incantevole spiaggia come pochi altri posti al mondo, Marina Corricella è un piccolo centro di pescatori costituito da poche schiere di casette basse e colorate. Il pittoresco nucleo abitato include il vicino porticciolo, sempre affollato dalle barchette dei pescatori pronte a salpare per raccogliere i preziosi frutti del mare. Questa zona mantiene inalterate l’architettura e l’atmosfera tipiche del XVIII secolo, quando Procida era abitata soltanto da poche famiglie di pescatori. Passeggiare tra le sue splendide abitazioni colorate e lungo i suoi vicoli strettissimi è un salto all’indietro nel tempo e un’emozione in grado di restare stampata nella memoria di ogni avventore. Tra le stradine di questo antico quartiere è facile trovare bei ristoranti che offrono una vasta scelta di pesce fresco ed eccellenti selezioni delle pietanze tipiche del posto.

    Ciraccio

    Quella di Ciraccio è la più lunga tra tutte le spiagge dell’isola. È parecchio frequentata ed è bordata da alcune aree adibite a camping. Una delle caratteristiche più apprezzate dai turisti è la persistenza del sole che, grazie all’esposizione ad ovest della spiaggia, batte per tutto il giorno. Due suggestivi faraglioni di tufo, creatisi in seguito ad una frana, separano questa spiaggia da quella della Chiaiolella. Rispetto a quest’ultima, però, la spiaggia di Ciraccio risulta più appartata e quindi meno chiassosa.

    Spiaggia della Lingua

    Piccola ma incredibilmente panoramica, la spiaggia della Lingua è situata alla sinistra del porticciolo di Marina Grande e, a differenza della maggior parte delle altre spiagge dell’isola, caratterizzate dalla presenza della tipica sabbia scura di origine vulcanica, questa è costituita interamente da ciottoli. Malgrado la vicinanza al porto, non ha smarrito il suo fascino selvaggio, grazie alla macchia mediterranea che ammanta il vicino costone di roccia a strapiombo sul mare. La spiaggia della Lingua possiede fondali leggermente più profondi e ripidi rispetto alle altre spiagge isolane poiché affaccia sul canale di Procida, nel quale transitano le imbarcazioni provenienti dalla vicina terraferma. Oltre che attraverso Via Roma è possibile raggiungerla anche percorrendo la scalinata che scende da via Bartolomeo Pagano: questo breve itinerario è molto panoramico e costituisce una splendida passeggiata. Da non perdere i suoi meravigliosi tramonti: ogni sera, il cielo che la sovrasta si tinge di un rosa particolarmente intenso.

    Spiaggia del Postino

    La baia nella quale sorge questa spiaggia è una delle più belle dell’isola e al suo interno custodisce una deliziosa spiaggetta riparata. Viene chiamata spiaggia del Postino, ma è nota anche come del Pozzo Vecchio. In quest’angolo di grande bellezza furono girate alcune delle scene dell’ultimo film di Troisi, “Il Postino”, da cui il nome dell’arenile. Sul lato opposto del porto, invece, sorge un pittoresco borgo caratterizzato dalla presenza di alcune casette colorate. Oltre ad alcuni fazzoletti di spiaggia libera è presente anche un piccolo stabilimento balneare, dotato di una manciata di ombrelloni e di un bar dove sorseggiare un drink ghiacciato. Per raggiungerla il consiglio è prendere uno dei bus in partenza dal porto di Procida, i quali fermano proprio di fronte al cimitero che domina la spiaggetta. Dalla fermata del bus alla spiaggia si impiegano circa venti minuti a piedi.

    Spiaggia della Silurenza

    Nei pressi del porto di Marina Grande, affacciata su Via Roma, sorge la splendida spiaggia della Silurenza. Facile da raggiungere e perfetta per le famiglie con bambini, offre un gran numero di servizi, compresi bar, ristoranti, uno stabilimento balneare ed alcuni alberghi e pensioni. È comodamente raggiungibile a piedi e, seppur molto frequentata, resta un luogo tranquillo e rilassante, così come il resto dell’isola.

    Procida è un luogo incantato nel quale crogiolarsi al sole e godere di una natura senza eguali

    La sabbia delle spiagge di Procida è scura e spessa, a testimonianza dell’origine vulcanica dell’isola e della vicina area vesuviana. Il gioco di contrasti che le sue spiagge sanno regalare è tra i più suggestivi al mondo, creato dal verde acceso della macchia mediterranea, dai colori pastello delle abitazioni isolane, dal nero delle spiagge e dall’azzurro intenso del mare e del cielo. Distesi sotto al sole di Procida, che su alcune spiagge esposte a ovest sembra quasi non tramontare mai, le giornate trascorrono lente e calme, tra lunghi bagni, passeggiate romantiche e chiacchierate con gli amici. Procida è un’esperienza impossibile da dimenticare, consigliata a tutti coloro che cercano un luogo in grado di offrire tranquillità e relax.

    Categorie: Isola di Procida