Gita a Capri: Cosa vedere e visitare

Capri è un’isola talmente bella che potreste anche passeggiare senza meta per tutta la durata del vostro soggiorno e tornare a casa molto più che soddisfatti. Qualunque sia la durata della vostra vacanza potrete godervi l’isola in lungo e in largo e rifarvi gli occhi con il mare, le bellezze architettoniche e godervi una frizzante vita mondana. Vediamo insieme come!

Il mare di Capri

Il primo pensiero che viene in mente sulle cose da fare a Capri è ovviamente il mare. Rilassatevi su una delle molte spiagge da sogno di Capri, rinfrescatevi tuffandovi nelle acque cristalline, ammirate i maestosi Faraglioni che proteggono l’isola e godetevi un romantico tramonto: successo assicurato.

  • I Faraglioni & Marina Piccola
  • La Grotta Azzurra
  • Faro Punta Carena per un tramonto unico

Il modo migliore per vivere il mare di Capri è sicuramente quello di girare spiagge diverse – secondo i propri interessi. La Grotta Azzurra dovrà essere una tappa immancabile, potete arrivarci in barca e vi assicuriamo che rimarrete meravigliati dall’azzurro intenso e dall’atmosfera magica. Ai piedi dei Faraglioni troverete un paio di balneari, potrete arrivarci tramite un sentiero che parte dal Belvedere di Tragara e ritornare in barca verso Marina Piccola. Per ammirare un tramonto mozzafiato andate alla spiaggia di Faro di Punta Carena, l’unico lido dell’isola dove riuscirete a vedere il sole che scompare nel mare. Girando un po’ troverete molte spiagge che vale la pena di visitare, non rimanete fermi su una. Capri è piena di balneari stupendi, ma anche di graziose spiagge libere e piccoli lidi nascosti. È tutta da scoprire e non vi deluderà minimamente! Potrete anche fare un tour dell’Isola in barca, per ammirarla da un punto di vista diverso e rilassarvi sul ponte.

I sentieri

Se siete appassionati di trekking – o anche solo di lunghe e gradevoli passeggiate – sappiate che Capri è ricca di sentieri fantastici!
Un percorso immerso nella natura vi guiderà fino alla cima del Monte Solaro, il punto più alto dell’isola. Se siete fortunati il vostro sguardo potrà abbracciare non solo il Vesuvio, ma addirittura gli Appennini e le coste calabresi e durante il tragitto potrete visitare l’Eremo di Santa Maria a Cetrella e i resti del castello di Barbarossa. Se non amate molto camminare potete raggiungere la cima di Monte Solaro anche con una seggiovia che parte da Piazza Vittoria.
Un altro sentiero affascinante è quello della Migliera: è meno affollato e arriva fino al Belvedere del Tuono, il più suggestivo di Capri.
Sentiero molto impegnativo – ma spettacolare – è quello dei Fortini: attraversa la natura selvaggia e raggiunge delle antiche costruzioni militari risalenti all’800 ed in alcuni punti potrete cercare di raggiungere le spiagge più nascoste dell’isola.
cosa fare vedere capri

Le ville di Tiberio: Jovis e Damecuta

Non potrete perdervi le visite ad alcune delle architetture più belle dell’isola – se non d’Italia.
L’imperatore Tiberio si ritirò a vita privata alloggiando a Villa Jovis, dedicandola alla divinità Giove. La villa romana gode di un panorama mozzafiato che si estende dalle altre isole, al Golfo di Salerno fino alla costa del Cilento da un lato e si affaccia sul centro di Capri dall’altro. Tiberio fece costruire una villa anche ad Anacapri: Villa Damecuta. Non è ben conservata come la Jovis, ma troverete i resti di una loggia porticata ed un belvedere semicircolare.
cosa fare vedere capri
Non lontano da Villa Jovis troverete Villa Lysis, costruita dal Conte Fersen durante il suo esilio a Capri.
Alex Munthe, invece, sognava una casa “aperta al sole e al vento e alle voci del mare – come un tempio greco – e luce, luce, luce ovunque!” e trovò la location ideale ad Anacapri. Fu così che il medico svedese innamorato di Capri – nel 1895 – decise di costruirsi una villa adattandola ai resti della cappella di San Michele. Adesso la villa ospita diversi reperti storici ed archeologici, ha un magnifico giardino che fa parte dell’associazione Grandi Giardini Italiani e d’estate ospita spesso interessanti concerti.

La Certosa di Capri

Se volete visitare qualche architettura religiosa, non perdetevi la Certosa di San Giacomo, il monastero più antico di Capri. La Certosa è perfetta per rilassarsi all’ombra dei suoi chiostri ed è da qui che iniziò la lunga tradizione dei profumi di Capri.
Gli anni ’30 hanno regalato a Capri una delle più iconiche ville dell’architettura italiana – e non solo. Se avete visto Il Disprezzo indovinerete subito qual è! Potete raggiungere Villa Malaparte scendendo dal belvedere di Tragara.

I Giardini di Augusto

Oltre ai parchi delle varie ville meritano una visita anche i giardini di Augusto: in questa oasi di pace circondata dalla natura e dalle casette capresi troverete delle terrazze colorate e ricche di fiori che si affacciano sui Faraglioni e su Marina Piccola e potrete ammirare dall’alto i famosi tornanti di Via Krupp – la spettacolare strada che da Marina Piccola raggiunge la Certosa. Il miglior modo per raggiungere questi giardini sarebbe percorrere proprio Via Krupp e poi godersi la meritata vista dopo lo sforzo della camminata, ma da qualche tempo è chiusa al transito per questioni di sicurezza. Speriamo possa tornare presto percorribile, perché vale la pena!

Visita ad Anacapri

Molte di queste attrazioni si trovano nei dintorni di Anacapri e noi vi consigliamo una visita anche al centro di questo comune. Essendo meno scintillante e VIP del centro di Capri, qui riuscirete a passeggiare per le viuzze con tranquillità e a godere un po’ più della vita rustica. Visitate la mostra L’Isola Dipinta – sulle tradizioni capresi degli scorsi secoli – all’interno della pittoresca Casa Rossa. Nella chiesa barocca di San Michele Arcangelo potrete ammirare un pavimento maiolicato con Adamo ed Eva nel paradiso terrestre, ma soprattutto: godetevi il ritmo paesano e rilassatevi su una panchina di Piazza Armando Diaz.

Cibo e Movida di Capri

Capri è famosa anche – forse soprattutto – per due cose: cibo e movida! L’atmosfera da copertina è l’ideale per una vacanza spensierata, divertente e super glamour. Qualsiasi cosa facciate in quest’isola, state pur certi che vi sentirete divi!
Spezzate la giornata di mare ed andate a mangiare un gelato favoloso da Buonocore. Dopo l’ultimo bagno guardate il sole tramontare al Faro durante l’aperitivo più scenografico che possiate immaginare e poi fatevi accogliere nei ristorantini locali: assaggiate i ravioli capresi con caciotta e maggiorana, le linguine allo scorfano, i totani con le patate, deliziatevi con la torta caprese e digerite il tutto con dell’ottimo limoncello caprese! Troverete anche diversi ristoranti dalla vista impareggiabile, romanticissimi ed indimenticabili.
In vacanza la notte è sempre giovane e potrete viverla in una taverna – ballando e cantando i classici pezzi della musica napoletana e mediterranea – o in altri bar o club in base ai vostri gusti, a Capri la movida estiva è frizzantissima.

Shopping

Se un pomeriggio preferite passarlo in paese invece che al mare, potrete approfittarne e fare shopping nei negozi tipici di Capri. Lasciatevi tentare da moltissime boutique di lusso o artigianali e tornare a casa con dei sandali nuovi, dei pantaloni Capri, un mucchietto di campanelline di Capri da distribuire ai vostri amici e molto altro.

Come vedete, avrete l’imbarazzo della scelta su cosa visitare a Capri. Che sia una toccata e fuga di una giornata, un weekend o una lunga settimana di relax sarà una vacanza indimenticabile. Come direbbero a Napoli: “Cca se ferma u rilorge!”